ISO-14001
Acciaio inossidabile

Scegliete le fascette in acciaio inox della MPC

L’acciaio inossidabile, chiamato anche inox nel linguaggio comune è composto di cromo, nichel e carbonio oltre al ferro.  Per poter chiamare una lega come acciaio inossidabile, deve di avere un contenuto massimo di carbonio dell'1,2% e un valore minimo di cromo pari all'11-12%. Inoltre, i vari tipi di acciaio inossidabile contengono elementi ulteriori come, per esempio, il molibdeno, il titanio, il manganese, l’azoto ed il silicio.

Fascette della MPC

Le fascette della MPC vengono realizzate in acciaio di alta qualità e contengono acciaio inossidabile. La composizione dei materiali delle fascette viene indicata con la lettera W, seguita da un numero tra 1 e 5. Più il numero è alto, più acciaio inox contiene la fascetta, cioè più è resistente alla corrosione. Le fascette W5 vengono realizzati in cromo, nichel ed acciaio.

Strato di ossido

In metallurgia non viene mai usata l’espressione “antiruggine”, perchè in realità anche l’acciaio inossidabile si corrode.  Lo strato di ossido che si forma copre il metallo, grazie al quale gli strati profondi vengono protetti dall’arrugginimento e dall’ossidazione ulteriori. In condizioni estreme o in caso di deterioramento del rivestimento d'ossido protettivo, la formazione di ruggine locale si accelera.

Fonte: Wikipedia