ISO-14001
Prevenzione della corrosione

Le fascette resistenti alla corrosione della MPC vengono realizzati in acciaio di alta qualità

Con una struttura migliore si può ridurre notevolmente o addirittura prevenire la corrosione sulle fascette. Per questo, la MPC Industries propone il rispetto dei seguenti principi:

  • Utilizzare in zona umida soltanto collane in Inox W4 o W5 in zona marittima.
  • Evitare i bordi vivi. Queste parti della struttura sono più vulnerabili. Lo strato di protezione applicato sulla superficie è molto più sottile sui bordi
  • Garantire l'allineamento dei cordoni di saldatura.
  • Evitare la corrosione di contatto. Separare i metalli di vari tipi.
  • Concepire prodotti facilmente entretenable.

Selezione del materiale

Certi materiali sono più sensibili alla corrosione. Il primo passo nella prevenzione della corrosione è la scelta del materiale resistente alla corrosione come per esempio l’acciaio inox. Le fascette della MPC vengono realizzate esclusivamente in acciaio di alta qualità e contengono diverse proporzioni di acciaio inossidabile a seconda del prodotto. La composizione dei materiali delle fascette viene indicata con la lettera W, seguita da un numero tra 1 e 5. Il numero si riferisce alla proporzione di acciaio inox nella fascetta: più è alto, più acciaio inox contiene la fascetta, cioè più è resistente alla corrosione.

Strato di protezione

I materiali sensibili alla corrosione possono essere protetti dal mezzo corrosivo (per esempio, dall’aria) nel modo seguente: 

  • Applicare degli strati coprenti (pitture e vernici)
  • Zincare, per esempio, mediante galvanizzazione.
  • Smaltare nel modo già noto per le pentole di cucina.
  • L’anodizzazione dell’alluminio, durante la quale viene formato uno strato di ossido sulla superficie del materiale tramite una reazione elettrochimica, così impedendo la corrosione ulteriore. 
  • La passivazione è l’immersione dell’acciaio in una soluzione che contiene metallo alcalino e promuove il processo dell’ossidazione, grazie alla quale si forma un sottile strato di ossido di ferro nero sulla superficie del prodotto trattato.

In caso di alcun materiali (alluminio, acciaio inox) non c’è bisogno di questo: l’ossido forma intorno uno strato di protezione forte sulla superficie metallica che impedisce l’ossidazione degli strati più profondi. Il ferro è differente dai materiali di cui sopra, poiché l’ossido di ferro che si forma sulla superficie ha una struttura porosa. 

Fonte: Wikipedia